Home > Argomenti vari > Spettatrice di me stessa..

Spettatrice di me stessa..

27 Maggio 2004


Spesso mi sorprendo a guardarmi…

Seduta rifletto su questa giovane donna che non trova pace,
solo perchè la sta cercando, questa creatura che tanto dolce non è, e così appare, che si fa del male contro tutte le logicità della vita!

Sembra forte, ma ha una fragilità viva al solo respirarle accanto, un soffio la travolge, uno sguardo la penetra, un pensiero la uccide!

Ho un ricordo della sua spensieratezza, del suo affannarsi alla vita, vivere di poco e gioire di niente, con un sorriso illuminava il mondo e disarmava gli inquieti!

La mattina era contenta di posare in terra il piede destro e pensare ad un’altro giorno verso la felicità, aveva qualcuno a cui dedicarlo!

Quella giovane donna esiste… ogni tanto sento il suo respiro e scorgo il suo sorriso… il suo fiato ancora è in me!

  1. Daniele
    27 Maggio 2004 a 23:58 | #1

    Ricordi, ricordi, ricordi.

    Ma pensare un po’ in avanti anzichè all’indietro no eh?!

  2. rosagialla
    28 Maggio 2004 a 0:13 | #2

    quella giovane donna è dentro di te e respira sempre con te… non dimenticarlo mai ^__^ dolcenotte dolcissima layla TVB

  3. Bibopalulala
    28 Maggio 2004 a 2:00 | #3

    Ogni volta che passo a leggere le tue cose, mi soffermo sempre a rileggere, non perchè non capisca, ma perchè sono sempre delle bellissime riflessioni.
    Sono certo che la donna che è in te, si fa sentire con forza, con la forza della dolcezza.
    Un bacio dolce giovane donna

  4. Flavio
    28 Maggio 2004 a 10:37 | #4

    Non avevo dubbi in proposito …….. la giovane donna esiste eccome e ha uno spazio immensamente grande dentro di sè ……. in cui tuffarcisi dentro e nuotare profumata fra i propri pensieri vaganti ……
    Un bacio dolce giovane donna.
    Flavio

  5. liv
    28 Maggio 2004 a 12:25 | #5

    pero….mica male in questa foto….

  6. Erreci
    28 Maggio 2004 a 12:45 | #6

    Mamma mia che depressione. Dai tirati su, d’accordo forse starai vivendo un periodo della tua vita non proprio positivo ma buttarti giù così . . . . . Dai che ne so ti racconto una barzelletta, non so si va a ballare in un locale di quelli fuori . . . Dai su svegliati dal tuo torpore e riprendi a vivere, per quale sia il problema della tua afflizione, nulla è irreparabile. Un bacio Erreci

  7. L’Aristogatto
    28 Maggio 2004 a 13:58 | #7

    Cara Layla, siamo alle solite? Mi pare che non valga la pena di piangersi addosso.
    Hai già superato la perdita (e ciò che non tratteniamo, andava necessariamente perduto).E’ molto quello che hai fatto per te stessa.
    Non hai ancora trovato chi sostituisce nel cuore il vecchio protagonista delle tue giornate?
    Non è importante.
    Secondo me è più affascinante pensare al nuovo modo di organizzarsi l’esistenza, anche da soli, seppure momentaneamente, e vedere quanto di bello offre la vita in tutti i suoi aspetti.
    E poi, l’amore che oggi non c’è, domani potrebbe esserci anche più grande di quel che immagini… Miao.

  8. layla cullata dalle fusa
    28 Maggio 2004 a 14:05 | #8

    grazie gatto.. non immagini quanto mi abbiano fatto piacere le tue fusa!
    miaooooo

  9. barda
    28 Maggio 2004 a 15:11 | #9

    olà

  10. gilda
    28 Maggio 2004 a 17:15 | #10

    io respiro a fatica quando i miei pensieri vanno al contrario…
    ti abbraccio

  11. ziz
    28 Maggio 2004 a 17:58 | #11

    C’è chi respira a pieni polmoni…

  12. anathea00
    30 Maggio 2004 a 13:29 | #12

    Continuerà ad essere in te, finchè non la riterrai inopportuna e farai di tutto per cancellarla… Non farlo mai.
    A.

I commenti sono chiusi.